Home » Proposte di lavoro - esercizi » Consapevolmente on line. Analizzare le fonti con un web quest su Mazzini

Consapevolmente on line. Analizzare le fonti con un web quest su Mazzini

Un esercizio sull’analisi dei siti web

Di Tommaso Baldo

640px-Giuseppe_Mazzini

Secondo la definizione del sito sito www.bibliolab.it[1].

«Il webquest è una modalità di ricerca che consente agli studenti di ricavare informazioni da internet, con un percorso guidato da domande prestabilite dagli insegnanti e partendo da siti già validati dai docenti stessi.
E’ utile come primo approccio alla consultazione di siti internet ma, a livelli diversi di complessità, può essere utilizzato anche da ragazzi già esperti»[2].

Ciò che intendo proporre qui è una variazione sul tema, un webquest nel quale siano gli alunni stessi a validare i siti lavorando su di una scheda di lavoro che pone loro precise domande, in modo che siano essi stessi a valutare se quella che hanno di fronte è o meno una fonte affidabile. Lo scopo dell’esercizio è sviluppare l’ abitudine all’uso critico del web.

Domande utili per valutare un sito web

Come valutare l’affidabilità o meno di un sito? Personalmente ho travato molto utile quanto esposto, sempre su Bibliolab, dalla professoressa Vayola (responsabile del sito)[3].

Alla luce delle sue indicazioni ho provato a stendere un questionario con domande standard che spero possa essere d’aiuto. Nella mia attività di operatore museale mi è infatti capitato più volte di progettare o svolgere in classe attività laboratoriali che presentavano una «scheda di contestualizzazione», vale a dire una sorta di questionario cui sottoporre ogni documento scritto preso in esame («chi è l’autore del documento? A chi è rivolto? Quando è stato realizzato?» Ecc. ecc.). Sempre eguale a se stessa, qualunque sia il documento con cui abbiamo a che fare, la «scheda di contestualizzazione» ha un ruolo centrale in molti laboratori; con le sue domande standardizzate consente di acquisire attraverso l’esercizio una metodologia di lavoro che abitua all’analisi critica delle fonti.

Un questionario analogo è possibile anche per le fonti che troviamo sul web, siano esse scritti, audio o video. Le domande standard che dovrebbero comporlo secondo me sono:

  • Qual è il titolo del sito su cui hai trovato la fonte (scritto, audio, video, ecc.) presa in esame?
  • Qual è la fonte presa in esame (il titolo dello scritto, dell’audio o del video)?
  • Qual è la data di realizzazione del sito?
  • Quando è stato l’ultimo aggiornamento della pagina web?
  • Quando è stato realizzata la fonte presa in esame?
  • Chi sono gli autori del sito (fai una breve ricerca e scrivi brevemente chi è o cos’è la persona, l’ente o l’associazione che ha realizzato il sito)?
  • Chi sono gli autori della fonte (fai una breve ricerca e scrivi brevemente chi è o cos’è la persona, l’ente o l’associazione che ha realizzato la fonte)?
  • La fonte che esamini presenta delle fonti (note o bibliografia)?
  • Secondo te quali sono le finalità del sito?
  • Come può interagire l’utente con il sito? Può modificarlo?
  • Vi sono dei link esterni? Sono attivi?
  • Utilizzeresti questa fonte per la tua ricerca? Se sì, ritieni vi sia qualche elemento di cui tenere conto nell’utilizzo?

 L’esercizio di valutazione delle fonti: un webquest su Giuseppe Mazzini

Questo elenco di domande può esserci utile per una ricerca on line libera, ma può essere alla base di un semplice esercizio per le scuole secondarie di secondo grado (secondo me dalla terza superiore in su). L’esercizio può essere svolto come compito a casa o a scuola (in aula informatica o in una delle mitologiche «classi 2.0» della propaganda ministeriale, se mai vi capitasse di vederne una).

Come funziona nel pratico l’esercizio? poniamo un tema di ricerca (un fatto o un personaggio storico), scegliamo 4-5 siti web che ne parlino e facciamoli analizzare agli alunni chiedendo loro di rispondere alle domande che abbiamo visto (cosa che naturalmente dovremo aver fatto prima noi con grande attenzione).

Ecco un esempio:

I seguenti link rimandano a brevi saggi inerenti la vita di Giuseppe Mazzini, quali useresti per svolgere una ricerca sull’argomento? Valuta la loro affidabilità rispondendo alle domande che ti sono state date.

http://www.salpan.org/ARTICOLI/Mazzini-commemoraz.htm

http://it.wikipedia.org/wiki/Giuseppe_Mazzini

http://www.skuola.net/storia-contemporanea/giuseppe-mazzini.html

http://www.treccani.it/enciclopedia/giuseppe-mazzini_(Enciclopedia-Italiana)/

http://www.treccani.it/enciclopedia/giuseppe-mazzini_(Dizionario_Biografico)/

 Passiamo ora all’analisi dei nostri 5 saggi e dei siti che li ospitano. Non li ho scelti a caso, ma sulla base di precise tipologie di fonte on line.

Il sito dei nazisti dell’Illinois

http://www.salpan.org/ARTICOLI/Mazzini-commemoraz.htm

Analisi:

Qual è il titolo del sito su cui hai trovato la fonte (scritto, audio, video, ecc.)  presa in esame?

Salpan.org

Qual è la fonte presa in esame (il titolo dello scritto, dell’audio o del video)?

Il testo «Giuseppe Mazzini, un terrorista dell’800, padre dei brigatisti rossi di oggi»

Qual è la data di realizzazione del sito?

Non nota

Quando è stato l’ultimo aggiornamento della pagina web?

Non noto

Quando è stato realizzata la fonte presa in esame?

È la trascrizione on line di un volantino diffuso a Verona il 26 ottobre 2005 ad opera del «Comitato per la celebrazione delle pasque veronesi».

Chi sono gli autori del sito (fai una breve ricerca e scrivi brevemente chi è o cos’è la persona, l’ente o l’associazione che ha realizzato il sito)?

Il sito si definisce «giornale cattolico», in realtà gli articoli che ospita fanno pensare ad un gruppo di ultra-tradizionalisti che non condividono le posizioni e le dottrine assunte dalla chiesa con il Concilio Vaticano II. È inoltre legato alla casa editrice Salpan Editore, di cui pubblicizza i libri.

Chi sono gli autori della fonte (fai una breve ricerca e scrivi brevemente chi è o cos’è la persona, l’ente o l’associazione che ha realizzato la fonte)?

Il «Comitato per la celebrazione delle pasque veronesi», un gruppo che si definisce «cattolico tradizionalista», sorto per commemorare l’insurrezione veronese contro le truppe di napoleone.

La fonte che esamini presenta delle fonti (note o bibliografia)?

No, nel corso del testo si fanno riferimenti solo ad alcune brevi frasi tratte da due articoli del «corriere della sera»

Secondo te quali sono le finalità del sito?

Sono di natura politico-ideologica, cioè volte a propagandare le posizioni di gruppi ultra-conservatori legati all’integralismo cattolico. Non mancano nel sito le prese di posizione antisemite, complottiste e volte alla discriminazione religiosa.

Come può interagire l’utente con il sito? Può modificarlo?

Non si può modificare il sito, ma si può inviare una mai ai curatori

Vi sono dei link esterni? Sono attivi?

Si vi sono link ad altri siti di identica matrice ideologica.

Utilizzeresti questa fonte per la tua ricerca? Se sì, ritieni vi sia qualche elemento di cui tenere conto nell’utilizzo?

Non utilizzerei questo sito. Si tratta di una fonte con obiettivi di natura schiettamente politico-ideologica e non culturale, che per di più non presenta alcuna fonte. Le informazioni riportate per tanto non sono attendibili.

Perché far analizzare siti del genere? Per far vedere cosa gira in internet e cosa, se non si sta attenti, si può finire magari per copia-incollare distrattamente in una tesina o in una ricerca (cosa che ho visto fare ad alcuni studenti).

Credo debba sempre esservi un esempio di sito che non presenta fonti, non è gestito da studiosi né da un’istituzione culturale e anzi ha intenti di natura spiccatamente ideologico-politica, possibilmente di natura estrema ed involontariamente comica. Se esistesse il sito dei nazisti dell’Illinois dei Blues Brothers (questi qui:http://www.youtube.com/watch?v=ltEFMwLnQ-Y

) andrebbe benissimo.

Magari leggendo questo post un insegnante avrà qualcosa da obiettare, tipo: «nella mia classe ho alcuni (o più) ragazzi che se gli faccio leggere il sito dei nazisti dell’Illinois lo trovano assolutamente condivisibile».

Purtroppo qualunque idea demenziale presente su internet è già alla portata di tutti, quindi prima o poi lo troveranno da soli. Nell’epoca di internet nessuna censura è possibile (a meno di non mettere in campo sistemi simili a quelli del governo cinese), neppure la censura delle idiozie.  Quindi per quanto mi riguarda o insegniamo ai ragazzi come riconoscere la spazzatura oppure tanto vale che chiudiamo baracca e andiamo a fare qualche cos’altro che non sia insegnare storia.

Non si tratta di mettersi a discutere della liceità o meno delle idee dei vostri alunni, ma di sottoporre le fonti di informazioni ad un’analisi razionale. Non si tratta di dare una valutazione morale dei siti, ma di valutare se essi sono o meno affidabili per svolgere la ricerca storica che ci proponiamo. Per carità, a ciascuno è lecito avere la propria opinione, purché però non pretenda di parlare di storia a colpi di slogan ed essere creduto. In tal caso è dovere di chi lavora nella scuola e nei musei dire chiaramente che si tratta di una fonte non affidabile.

La cara buona vecchia (inaffidabile) wikipedia

http://it.wikipedia.org/wiki/Giuseppe_Mazzini

Analisi:

Qual è il titolo del sito su cui hai trovato la fonte (scritto, audio, video, ecc.)  presa in esame?

Wikipedia, l’enciclopedia libera

Qual è la fonte presa in esame (il titolo dello scritto, dell’audio o del video)?

Giuseppe Mazzini

Qual è la data di realizzazione del sito?

Non nota

Quando è stato l’ultimo aggiornamento della pagina web?

Il 17 ottobre 2014 (lo trovi scritto in basso), così almeno era il 27 ottobre 2014, quando io ho consultato il sito.

Quando è stato realizzata la fonte presa in esame?

Essendo il saggio frutto dei vari utenti la data di realizzazione coincide con quella dell’ultimo aggiornamento.

Chi sono gli autori del sito (fai una breve ricerca e scrivi brevemente chi è o cos’è la persona, l’ente o l’associazione che ha realizzato il sito)?

Wikipedia è una enciclopedia multilingue on line realizzata da centinaia di migliaia di volontari che ne scrivono le voci, è basata sul concetto che la libera collaborazione tra gli utenti renderà le voci sempre migliori

Chi sono gli autori della fonte (fai una breve ricerca e scrivi brevemente chi è o cos’è la persona, l’ente o l’associazione che ha realizzato la fonte)?

Non si sa, chiunque può modificare una voce di wikipedia.

La fonte che esamini presenta delle fonti (note o bibliografia)?

Si, ma le fonti citate non sono sempre le migliori possibili. Ad esempio si usano come fonti per documentare aspetti fondamentali del pensiero di Mazzini articoli tratti da quotidiani anziché saggi storiografici o documenti di valore storico.

Secondo te quali sono le finalità del sito?

Realizzare un enciclopedia on line, multilingue e gratuita attraverso la collaborazione degli utenti

Come può interagire l’utente con il sito? Può modificarlo?

Ciascuno può modificare una pagina di wikipedia

Vi sono dei link esterni? Sono attivi?

Si vi sono link e alcuni di essi possono risultare utili, perché vi sono i link di istituzioni come archivi e musei. Vi sono poi i link ad altre voci di Wikipedia.

Utilizzeresti questa fonte per la tua ricerca? Se sì, ritieni vi sia qualche elemento di cui tenere conto nell’utilizzo?

No, non lo utilizzerei per la mia ricerca perché non so chi lo ha scritto e chiunque potrebbe modificarlo inserendo informazioni non verificabili; questo non mi consente di giudicare attendibile il presente saggio. Però la presenza di note, bibliografia e link esterni offre alcuni spunti che potrebbero essere utili per una ricerca più approfondita, ad esempio cercando in biblioteca i libri qui elencati come fonti.

Si lo so, dire brutalmente «wikipedia non è una fonte attendibile» sembra una presa di posizione da bigotti puristi delle fonti, anche perché nessuno può negare di averla consultata in diverse occasioni. Il  punto è che c’è una bella differenza tra il dare una scorsa ad una voce di wikipedia per avere qualche sommaria informazione su un argomento e invece utilizzare quella voce come fonte per una ricerca storica. Il fatto che chiunque possa modificare una voce di wikipedia, che non ci sia uno o più studiosi che ci si «giocano la faccia», fa si che vi si possano trovare ottime cose, schifezze inenarrabili o semplicemente cose di per se non scorrette ma basate su fonti che non verrebbero mai utilizzate in una «vera» ricerca (è il caso degli articoli di quotidiano utilizzate come fonte per parlare di aspetti fondamentali del pensiero mazziniano).

Per quanto mi riguarda wikipedia non è una fonte affidabile. Questo non vuol dire che non possa diventare oggetto di un  laboratorio didattico. Ad esempio si potrebbe chiedere ad una classe di analizzare tutte le fonti riportate in nota e in bibliografia, esprimendo un giudizio sulla loro attendibilità e sul loro uso in quel contesto.

Per chi volesse approfondire il tema wikipedia (che io ho brutalmente semplificato per finalità didattiche, cosa di cui mi scuso) rimando ad un post di Giap (il blog su cui scrive il collettivo di scrittori Wu Ming) che mi pare illuminante: http://www.wumingfoundation.com/giap/?p=17162 .

Il sito per i ripassi last minute

http://www.skuola.net/storia-contemporanea/giuseppe-mazzini.html

Analisi:

Qual è il titolo del sito su cui hai trovato la fonte (scritto, audio, video, ecc.) presa in esame?

Skuola.net, il paradiso dello studente

Qual è la fonte presa in esame (il titolo dello scritto, dell’audio o del video)?

Italia – Mazzini. Riassunto dettagliato sulla vita di Mazzini, l’uomo che ebbe un ruolo fondamentale per il processo di unificazione dell’Italia

Qual è la data di realizzazione del sito?

Leggendo nella sezione “Team” (lo trovi in piccolo a sinistra in fondo alla pagina) si apprende che il sito è sorto nel 2000.

Quando è stato l’ultimo aggiornamento della pagina web?

Non noto

Quando è stato realizzata la fonte presa in esame?

Non noto

Chi sono gli autori del sito (fai una breve ricerca e scrivi brevemente chi è o cos’è la persona, l’ente o l’associazione che ha realizzato il sito)?

Si presentano nella sezione “Team”, il sito è nato nel 2000 da un idea di tre liceali romani, cui si sono aggiunti gli altri membri dello staff odierno.

Chi sono gli autori della fonte (fai una breve ricerca e scrivi brevemente chi è o cos’è la persona, l’ente o l’associazione che ha realizzato la fonte)?

Non noto, si tratta di appunti realizzati da studenti che li inviano al sito ottenendo in cambio “punti”, validi per ottenere premi sino a 100 euro.

La fonte che esamini presenta delle fonti (note o bibliografia)?

No, non vi sono note ne bibliografia.

Secondo te quali sono le finalità del sito?

Secondo i curatori si tratta di “un sito fatto da studenti per gli studenti, dove reperire tutto ciò di cui si ha bisogno per sopravvivere nelle disastrate scuole italiane”. Vi si trovano gratis gli appunti delle superiori e a pagamento quelli dell’università.

Come può interagire l’utente con il sito? Può modificarlo?

Si possono inviare i propri appunti, si possono cercare quelli che si necessitano e vi è un forum su cui porre domande o dare risposte.

Vi sono dei link esterni? Sono attivi?

No, non ve ne sono

Utilizzeresti questa fonte per la tua ricerca? Se sì, ritieni vi sia qualche elemento di cui tenere conto nell’utilizzo?

No, non lo utilizzerei non presenta fonti né bibliografia e nessuna istituzione o studioso ne garantisce l’affidabilità.

Sicuramente Skuola.net avrà salvato legioni di studenti e sicuramente nel testo presentato non vi saranno errori. Ciò nonostante non va bene per una ricerca storica perché non presenta alcuna fonte. Un conto è un sito da sbirciare in fretta per sapere cosa dire se interrogati, un conto è un sito da utilizzare per una ricerca.

La trappola Treccani

http://www.treccani.it/enciclopedia/giuseppe-mazzini_(Enciclopedia-Italiana)/

Analisi:

Qual è il titolo del sito su cui hai trovato la fonte (scritto, audio, video, ecc.) presa in esame?

Treccani.it enciclopedia italiana

Qual è la fonte presa in esame (il titolo dello scritto, dell’audio o del video)?

Mazzini, Giuseppe

Qual è la data di realizzazione del sito?

Non noto

Quando è stato l’ultimo aggiornamento della pagina web?

Non noto

Quando è stato realizzata la fonte presa in esame?

1934, è una voce dell’Enciclopedia italiana pubblicata quell’anno

Chi sono gli autori del sito (fai una breve ricerca e scrivi brevemente chi è o cos’è la persona, l’ente o l’associazione che ha realizzato il sito)?

L’istituto Giovanni Treccani che cura la pubblicazione dell’Enciclopedia Treccani

Chi sono gli autori della fonte (fai una breve ricerca e scrivi brevemente chi è o cos’è la persona, l’ente o l’associazione che ha realizzato la fonte)?

Gli autori si sono firmati M.M. e Gio. G. Se scorriamo l’elenco dei collaboratori che troviamo sul tomo (in cartaceo) dell’enciclopedia italiana che contiene questa voce biografica, scopriamo che M.M.  corrisponde a Mario Menghini[4]. Egli fu uno studioso del risorgimento e responsabile delle voci ad esso dedicate nell’enciclopedia Treccani  (di cui fu uno degli ideatori). Gio. G. invece non era altri che Giovanni Gentile[5], il «filosofo di riferimento» del fascismo, il cui contributo senza dubbio sottolinea la valenza ideologica di questa voce biografica.

La fonte che esamini presenta delle fonti (note o bibliografia)?

È presente una bibliografia

Secondo te quali sono le finalità del sito?

Mettere on line i contenuti dell’enciclopedia Treccani

Come può interagire l’utente con il sito? Può modificarlo?

Non si può modificare il sito, vi è solo una community di discussione a cui si può partecipare

-Vi sono dei link esterni? Sono attivi?

Vi sono altri link, ma tutti interni al sito

Utilizzeresti questa fonte per la tua ricerca? Se sì, ritieni vi sia qualche elemento di cui tenere conto nell’utilizzo?

Il  sito è attendibile perché realizzato da un’istituzione prestigiosa che si avvale della collaborazione di docenti universitari.  Ma questo saggio lo utilizzerei con molti “distinguo”, anche se riporta le fonti utilizzate. Si tratta infatti di un saggio assai datato, realizzato nel clima culturale del regime fascista e riguardante una figura-chiave della narrazione patriottica del Risorgimento  utilizzata dal regime stesso per legittimarsi. Non a caso si sottolinea il Mazzini “patriota” e si mettono in secondo piano gli aspetti sociali, democratici e libertari del suo pensiero. Pertanto si tratta di una visione assai retorica e parziale dei fatti che deve essere utilizzata con molta cautela.

Eccoci di fronte ad una fonte molto interessante: una fonte secondaria per quanto riguarda la vita di Mazzini ed una fonte primaria se ci interessa invece lo stato della cultura italiana durante il regime fascista. L’idea di far analizzare questo sito me la diede uno studente che credendo di essere “al sicuro” sul sito della Treccani consultò inavvertitamente una voce biografica realizzata negli anni ’30. Una fonte come questa consente di spiegare al meglio come la nostra visione del passato sia condizionata dal presente, dal nostro vissuto. Pertanto non può esistere una narrazione imparziale degli eventi storici, ma solo una narrazione frutto di punti di vista figli di un determinato contesto.

La Treccani odierna

http://www.treccani.it/enciclopedia/giuseppe-mazzini_(Dizionario_Biografico)/

Analisi:

Qual è il titolo del sito su cui hai trovato la fonte (scritto, audio, video, ecc.) presa in esame?

Treccani.it enciclopedia italiana

Qual è la fonte presa in esame (il titolo dello scritto, dell’audio o del video)?

Mazzini, Giuseppe

Qual è la data di realizzazione del sito?

Non noto

Quando è stato l’ultimo aggiornamento della pagina web?

Non noto

Quando è stato realizzata la fonte presa in esame?

2008, è una voce del volume 72 del Dizionario Biografico degli italiani.

Chi sono gli autori del sito (fai una breve ricerca e scrivi brevemente chi è o cos’è la persona, l’ente o l’associazione che ha realizzato il sito)?

L’istituto Giovanni Treccani che cura la pubblicazione dell’Enciclopedia Treccani

Chi sono gli autori della fonte (fai una breve ricerca e scrivi brevemente chi è o cos’è la persona, l’ente o l’associazione che ha realizzato la fonte)?

Giuseppe Monsagrati, uno storico docente presso l’università di Roma Tre, autore di diverse opere su Mazzini e sul Risorgimento.

La fonte che esamini presenta delle fonti (note o bibliografia)?

È presente una bibliografia e le opere consultate sono richiamate tra parentesi nel testo.

Secondo te quali sono le finalità del sito?

Mettere on line i contenuti dell’enciclopedia Treccani

Come può interagire l’utente con il sito? Può modificarlo?

Non si può modificare il sito, vi è solo una community di discussione a cui si può partecipare

Vi sono dei link esterni? Sono attivi?

Vi sono altri link, ma tutti interni al sito

Utilizzeresti questa fonte per la tua ricerca? Se sì, ritieni vi sia qualche elemento di cui tenere conto nell’utilizzo?

Il sito è attendibile e il saggio è ben documentato e scritto da uno storico prestigioso. Pertanto lo userei per una mia ricerca.

Naturalmente vale anche per le fonti odierne il discorso sull’inevitabile parzialità delle ricostruzioni storiografiche.

Ultime considerazioni

Personalmente credo che il modo migliore di terminare questo esercizio sia quello di chiedere alla classe che lo ha svolto di darne una valutazione collettiva nel corso della prima assemblea di classe disponibile. Così sarà possibile conoscere il loro parere e ci si mostrerà coerenti con quanto si è insegnato: l’analisi critica della realtà, che deve applicarsi non solo alle fonti ma anche alla realtà in cui si vive quotidianamente attraverso momenti di democrazia assembleare.

Un’ultima cosa mi preme sottolineare. Questo esercizio non serve assolutamente a stabilire quali opinioni sono “accettabili” e quali non lo sono, non divide il “bene” dal “male”. Questo esercizio per come lo intendo io serve proprio ad insegnare che non esistono narrazioni “imparziali”, ma solo narrazioni che sono intellettualmente oneste e narrazioni che non lo sono. Le prime si mostrano rispettose dell’intelligenza del fruitore consentendogli di cogliere la complessità del reale, le seconde parlano alle sue viscere, alla sua apatia e al suo bisogno di semplificazione.

Le narrazioni intellettualmente oneste indicano il proprio punto di vista e le proprie fonti, consentono quindi a chiunque di valutarle e di scegliere se accettarle del tutto o in parte. Le narrazione prive di onestà intellettuale si pongono come “oggettive” o “imparziali”, pretendono di essere credute sulla parola.

Occorre essere chiari, ciascuno ha il diritto alle proprie opinioni, ma se vuole essere ascoltato deve giocare secondo le regole dell’onestà intellettuale, altrimenti non è attendibile.

[1] Un utilissimo biblio-laboratorio on line frutto degli sforzi di diverse scuole e istituzioni della provincia di Asti

[2] Tratto da «webquest: regole, esempi e link»  http://www.bibliolab.it/webquest.htm, consultato il 26.10.2013.

[3] Patrizia Vayola «Il web come risorsa: analizzare i siti di storia», datato il 4/ 10 / 2013. Consultato il 26.10.2013 sul sito http://www.bibliolab.it/TRENTO/TRENTO_WEB.html. si tratta dei materiali utilizzati dalla professoressa Vayola nella conferenza che ha tenuto il 4 ottobre 2013 nell’ambito di un corso di formazione organizzato dal Laboratorio di Formazione storica della Fondazione Museo storico del Trentino.

[4] Roberto Pertici, «Mario Menghini». Dizionario biografico degli italiani (volume 73) 2009. Consultato il 27.10.2014 sul sito http://www.treccani.it/enciclopedia/mario-menghini_(Dizionario-Biografico)/.

[5] Gennaro Sasso, «Giovanni Gentile». Dizionario biografico degli italiani (volume 53) 2000. Consultato il 27.10.2014 sul sito http://www.treccani.it/enciclopedia/giovanni-gentile_(Dizionario-Biografico)/.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: