E il nazionalismo salì in cattedra…

Vita quotidiana e ideologia al liceo Scipione Maffei di Verona durante la Grande guerra

Di Tommaso Baldo

Verona nel 1914 contava meno di 90.000 abitanti e si andava sviluppando come centro industriale in cui il settore manifatturiero contava nel 1911 circa 10.000 addetti. Dal luglio 1914 l’amministrazione municipale era retta da socialista Tullio Zanella mentre le elezioni politiche dell’anno precedente avevano avuto (se prendiamo la provincia nel suo complesso) un esito favorevole ai liberali giolittiani sostenuti dai cattolici. Allo scoppio della guerra europea nell’estate 1914 Verona venne letteralmente sommersa dagli emigranti che tornavano in patria abbandonando la Germania e l’Austria-Ungheria, paesi in cui avevano lavoravano prima dello scoppio delle ostilità. Il 12  agosto 1914 erano già 132.000 i profughi transitati per Verona, si trattava di un esodo caotico che trasformò la stazione di Porta Vescovo in un bivacco e costrinse l’amministrazione comunale e la cittadinanza (come avvenne anche a Bologna) a mobilitarsi per soccorre quelle decine e decine di migliaia di persone che giungevano in molti casi stremate e digiune dopo aver dovuto abbandonare all’improvviso i paesi in cui vivevano e lavoravano da anni.

(altro…)

Annunci

Avanguardie della Storia aderisce alla «Staffetta solidale #OverTheFortress lungo la rotta balcanica»

Raccolta aiuti per i migranti in viaggio, 2-30 novembre 2015.

12193655_1682208175380997_4273572363260930030_n

(altro…)

Residente non cittadina #2

Viaggio senza ritorno

Di Dorina Lile

Italia Razzista

L’autrice di questa rubrica è una giovane donna immigrata, vive in Italia da circa 12 anni ma ancora non ha ottenuto la cittadinanza italiana. Il titolo della rubrica rimanda appunto a questo stato in cui vivono centinaia di migliaia di persone che da anni risiedono in Italia. Persone che lavorano, studiano e pagano le tasse, sempre però rimando esclusi dai diritti assicurati dalla cittadinanza. Persone che anche quando non subiscono gli aspetti più drammatici del fenomeno migratorio vivono comunque sulla propria pelle tutte le contraddizioni figlie della distinzione tra i diritti «dell’uomo» e quelli del «cittadino».

Le puntate precedenti qui

(altro…)

Indicazioni utili sulla fonte più usata dagli studenti

Frequently Asked Questions su Wikipedia

di Tommaso Baldo con la collaborazione del gruppo Nicoletta Bourbaki

1) Chi scrive le voci di Wikipedia?

«Tutti coloro che visitano il sito di Wikipedia hanno la possibilità di creare o modificare una voce e vedere pubblicate all’istante le loro modifiche»[1]

scrive la stessa it.Wiki. Non occorre avere alcun titolo o competenza specifica per modificare le voci. Non occorre neppure registrarsi su Wikipedia.

Le voci sono controllate dalla comunità degli utenti con il «supporto» degli amministratori. Questo vuol dire che di fatto chiunque può modificare una voce di Wikipedia, ma gli amministratori si premurano di sorvegliare, eliminando o cambiando quanto ritengono scorretto. (altro…)

Residente non cittadina #1

L’orco della porta accanto

Di Dorina Lile

L’autrice di questa rubrica è una giovane donna immigrata, vive in Italia da circa 12 anni ma ancora non ha ottenuto la cittadinanza italiana. Il titolo della rubrica rimanda appunto a questo stato in cui vivono centinaia di migliaia di persone che da anni risiedono in Italia. Persone che lavorano, studiano e pagano le tasse, sempre però rimanendo esclusi dai diritti assicurati dalla cittadinanza. Persone che anche quando non subiscono gli aspetti più drammatici del fenomeno migratorio vivono comunque sulla propria pelle tutte le contraddizioni figlie della distinzione tra i diritti «dell’uomo» e quelli del «cittadino».

La Campana della Pace di Tirana, realizzata con i bossoli della guerra civile di fine anni '90. Immagine tratta il 6.10.2015 dal sito http://itimoni.it/albania-il-paese-di-fronte-3/

La Campana della Pace di Tirana, realizzata con i bossoli della guerra civile di fine anni ’90.
Immagine tratta il 6.10.2015 dal sito http://itimoni.it/albania-il-paese-di-fronte-3/

(altro…)